ULTRANIPT110 è test di screening prenatale su DNA libero per la valutazione delle anomalie cromosomiche fetali.
Il test è in grado di rilevare non solo 110 anomalie cromosomiche, ma anche di fornire la relativa interpretazione clinica.

Approfondisci su www.ultranipt.it

Come funziona

Il test si esegue su un campione di sangue periferico materno, prelevato dopo la 10a settimana di gestazione. Il DNA viene sequenziato e analizzato mediante specifici algoritmi di calcolo che permettono la ricerca di anomalie cromosomiche a carico dell’intero genoma. Con Ultranipt110 vengono sequenziati milioni di frammenti di DNA, successivamente confrontati con valori di riferimento per ottenere un risultato accurato. Un’eventuale anomalia potrà essere rilevata, anche se costituita da microscopici difetti nella struttura dei cromosomi analizzati.

Validazione clinica: la più ampia al mondo

Ultranipt110 vanta il più ampio studio mai pubblicato riguardo a un test di screening prenatale su DNA fetale. La precisione di Ultranipt è stata verificata confrontando i risultati dei test eseguiti su ben 112.000 gestanti con quelli di valutazioni diagnostiche prenatali (oppure alla nascita). Nessun altro test al mondo può vantare dati di validazione basati su una coorte così vasta. I dati ottenuti hanno confermato la capacità del test di individuare le trisomie 21, 18 e 13 rispettivamente con una sensibilità del 99,17%, del 98,24% e del 100%. La probabilità di un risultato falso positivo emersa dallo studio è stata inferiore allo 0,05%; ciò assicura che il numero di donne che si sottopongono a inutili procedure diagnostiche invasive risulti significativamente ridotto.

Elenco delle sindromi da delezione/duplicazione rilevabili con ULTRANIPT110®

Opzione WIDE:

L’opzione WIDE prevede la ricerca di microdelezioni e microduplicazioni in tutti i cromosomi, anche se non associate a sindromi note, con la possibilità di rilevare anomalie submicroscopiche fino ad una dimensione di 1Mb. In tal caso, l’analisi bioinformatica potrebbe rilevare anche anomalie per le quali non è disponibile l’interpretazione clinica.

Vantaggi

• Si basa su un semplice prelievo di sangue materno
• Si può eseguire a partire dalla 10a settimana di gestazione
• Include la determinazione del sesso fetale
• Prevede un indennizzo in caso di mancata rilevazione*
• Prevede un rimborso spese* per eventuale approfondimento diagnostico e/o consulenza genetica
• Nei risultati viene indicato il link diretto alla pagina OMIM delle sindromi rilevate

Affidabilità

• Unico test al mondo in grado di rilevare 110 anomalie cromosomiche con relativa interpretazione clinica
• Uno studio clinico su oltre 146.958 donne lo rende di gran lunga il più validato tra i test su DNA fetale
• Più di 5 milioni di test eseguiti in tutto il mondo
• Sensibilità maggiore del 99% per le Trisomie 21, 18 e 13
• Sensibilità maggiore del 90% per la rilevazione di delezioni e duplicazioni, anche sub-microscopiche (fino a 3Mb)
• L’opzione WIDE può rilevare anomalie sub-microscopiche (fino a 1Mb)a carico di tutti i cromosomi

Indicazioni**

Tutte le gravidanze singole, anche da fecondazione assistita (omologa o eterologa).

Qualità assicurativa

La garanzia di affidabilità, proveniente dalla più ampia casistica a livello mondiale (più di 5 milioni di test eseguiti), ha reso possibile per ciascuna gestante che lo richieda, l’accesso ad una polizza assicurativa* gratuita. In caso di mancata rilevazione di alcune aneuploidie è possibile ricevere un indennizzo oppure, in caso di approfondimento diagnostico, un rimborso spese.

*La polizza assicurativa, gli indennizzi e i rimborsi sono soggetti a limitazioni. Per maggiori dettagli è possibile contattare il numero verde prima di sottoporsi al test.
**La metodica prevede criteri d’esclusione che è opportuno verificare attentamente con un professionista qualificato prima di sottoporsi al test.