Conservazione staminali da tessuto adiposo

Le cellule staminali da tessuto adiposo (ADSC) sono cellule staminali mesenchimali, ossia cellule multipotenti che possono dare origine a molti tipi cellulari differenti – da quelli del tessuto adiposo a quelli della cartilagine, incluse le cellule delle ossa, dei tendini, dei legamenti, dei muscoli, dei vasi sanguigni, del sistema nervoso e altre ancora.

Possono essere isolate dalla cosiddetta frazione stromale vascolare (stromal vascular fraction, SVF) ottenibile dal tessuto adiposo mediante digestione enzimatica, e possono essere moltiplicate in laboratorio. Ciò rende possibile ottenere numeri significativi di staminali per applicazioni cliniche anche da piccoli prelievi di tessuto adiposo.

Il tessuto adiposo è la fonte principale di cellule staminali mesenchimali per uso clinico e sperimentale, perché è possibile prelevarne quantità significative senza il rischio di gravi conseguenze per la salute.

Perché conservare

Le cellule staminali da tessuto adiposo possono dare origine a diversi tipi di tessuti e sono considerate una fonte ideale di cellule per applicazioni cliniche.

Il loro uso è sicuro ed efficace. A dimostrarlo sono numerosi studi preclinici e clinici in cui le ADSC sono state utilizzate in diversi interventi di medicina rigenerativa: ricostruzione del seno, rigenerazione dei nervi in seguito a traumi al midollo spinale, trattamenti contro l’invecchiamento della pelle e la perdita dei capelli, interventi di ortopedia avanzata, riduzione delle cicatrici.

Scopri le possibili applicazioni delle ADSC

Cosa conservare

Il campione da inviare a Bioscience Institute per la conservazione delle staminali da tessuto adiposo consiste in almeno 10 ml di lipoaspirato.

Bioscience Institute attiva la procedura per il ritiro e il trasporto del campione tramite corriere. Una volta arrivato ai laboratori, il lipoaspirato viene trattato secondo procedure operative standardizzate per l’estrazione, la coltura e la crioconservazione delle ADSC.

Garanzie offerte

Bioscience Institute garantisce qualità, solidità, affidabilità e trasparenza. Ha scelto di adeguarsi allo standard GMP (Good Manufacturing Practice) e di avvalersi di tutti i metodi e i controlli necessari per garantire la massima sicurezza della propria attività attraverso la conformità alle certificazioni GLP (Good Laboratory Practice), ISO (UNI EN ISO 14644 – 1/2/3/5 e UNI EN ISO 14698 – 1-2) e LBM (Laboratory Biosafety Manual WHO FDA).

La quarantena è un requisito di sicurezza biologica obbligatorio per legge (D.Lgs. n°16 del 2010). Le cellule staminali destinate alla conservazione vengono conservate in un contenitore di stoccaggio temporaneo fino a quando le analisi previste dalla normativa vigente non abbiano dato esito negativo. Solo al termine di questo periodo vengono trasferite nel contenitore di stoccaggio definitivo.

Contratto e costi

Bioscience Institute, in quando proprietaria della cell factory e senza avvalersi di alcun intermediario, propone un contratto di crioconservazione diretto. Ciò permette di avere un interlocutore unico, che risponde direttamente del proprio operato in qualità di titolare e gestore diretto dei laboratori in cui vengono fisicamente conservate le ADSC.

I costi variano a seconda del servizio richiesto. In ogni caso comprendono i primi 3 anni di crioconservazione delle ADSC, al termine dei quali il contratto può essere prolungato per altri 3 anni, previa richiesta e pagamento secondo listino.

Scarica il fac-simile del contratto

Come aderire

Conservare le proprie cellule staminali da tessuto adiposo è semplice e privo di rischi

Per usufruire del servizio di conservazione delle cellule staminali da tessuto adiposo è sufficiente compilare il modulo seguente oppure telefonare al Numero Verde 800 690914.

(*) campi obbligatori





    Come ci hai conosciuto? InternetMedico/SpecialistaRiviste/GiornaliAmici/ParentiAltro