Che cosa sono le cellule NK?

Le cellule NK (Natural Killer) sono globuli bianchi coinvolti sia nelle risposte immunitarie innate sia nell’immunità acquisita.
Oltre a difendere l’organismo da attacchi esterni, riconoscono e uccidono le cellule tumorali, e sono coinvolte nei fenomeni dell’autoimmunità.

Il sistema immunitario

Il sistema immunitario protegge l’organismo sia da minacce esterne (come virus e batteri) sia da minacce interne (come le cellule tumorali).

Al suo interno, anche le cellule NK svolgono un ruolo importante, esercitando un’azione citotossica sia contro cellule infettate da virus sia contro cellule disfunzionali che possono dare origine a un tumore.

Cellule NK in difesa dell'organismo

L’unicità delle cellule NK risiede nell’associazione tra la loro spiccata capacità di riconoscere situazioni di stress cellulare e la loro elevata velocità di reazione. Purtroppo patologie come il cancro e gravi infezioni riducono la loro capacità di difendere l’organismo da attacchi esterni o interni, aprendo la strada all’insorgere di nuove malattie.

Ma non solo, queste cellule possono perdere la capacità di svolgere al meglio il loro lavoro anche in condizioni meno gravi, per esempio a causa di uno stato depressivo. Anche in questo caso è favorita la comparsa di altre patologie.

Cellule NK e malattie autoimmuni

Le cellule NK svolgono un ruolo importante anche nella regolazione della risposta autoimmune e sono associate a malattie come la sclerosi multipla (SM), l’artrite reumatoide (AR) e il lupus eritematoso sistemico (LES).

Sei in dolce attesa?

Stai pensando di conservare le cellule staminali di tuo figlio?

Il sangue cordonale è il sangue che rimane nel cordone ombelicale dopo la nascita del bambino e rappresenta una preziosa fonte di cellule staminali.

Fino a poco tempo fa veniva trattato come rifiuto ed eliminato con scarti ospedalieri insieme alla placenta e al cordone ombelicale. Attualmente viene utilizzato nel trattamento di circa 80 gravi malattie.

Richiedi una consulenza gratuita