Servizio di conservazione delle cellule staminali
da sangue cordonale

Per usufruire del servizio di conservazione delle cellule staminali da sangue cordonale è sufficiente telefonare al Numero Verde 800 690 914 e richiedere il Kit di raccolta, oppure compilare il modulo di richiesta online disponibile alla sezione “Ordina il Kit“.

Il personale di Bioscience Institute ti assisterà nelle procedure amministrative e, attraverso il suo comitato scientifico, ti fornirà tutte le informazioni sull’utilizzo terapeutico delle cellule staminali e sui più recenti sviluppi della ricerca scientifica.

Il Kit di raccolta

Il Kit di raccolta sarà inviato tramite corriere completo della documentazione necessaria. Il personale di Bioscience Institute ti assisterà nelle procedure amministrative e, attraverso il proprio comitato scientifico, ti fornirà tutte le informazioni sull’utilizzo terapeutico delle cellule staminali e sui più recenti sviluppi della ricerca scientifica.

Maggiori informazioni sul Kit di raccolta

Il Kit è composto dal necessario per effettuare la raccolta del sangue del cordone ombelicale e dalla documentazione necessaria per richiederne l’Autorizzazione all’esportazione. È contenuto in una valigetta isotermica in resina plastica a tenuta stagna, dotata di valvola di pressurizzazione per il trasporto aereo, rivestita internamente in poliuretano espanso, dotata delle seguenti caratteristiche di resistenza*:

  • agli urti e alle perforazioni (è rigida)
  • alle escursioni termiche (è coibentata)
  • alle contaminazioni (è previsto il doppio contenitore ermetico)
  • alle variazioni di pressione ambientale (è dotato di valvola di pressione)
  • agli allagamenti (è a tenuta stagna)

* Il Kit deve essere conforme come da procedura IATA PI 650 UN 3373 (Circolare del Ministero della Salute n. 16 del 20 Luglio 1994 “Raccomandazioni per la sicurezza del trasporto di materiali infettivi e di campioni diagnostici”, Circolare del Ministero della Salute n. 3 dell’8 Maggio 2003) e deve essere inoltre facilmente visibile/identificabile nel rispetto dell’Ordinanza Ministeriale del 4 Maggio 2007 e delle normative regionali.

All’interno della valigetta sono presenti:

  • sacca sterile a 2 aghi per la raccolta del sangue cordonale
  • 2 disinfettanti e 2 compresse di garze sterili
  • involucro isotermico a tenuta stagna per proteggere la sacca di sangue
  • documentazione da presentare alla direzione sanitaria per ottenere il nullaosta
  • etichetta adesiva
  • contratto di conservazione
  • istruzioni per la raccolta

Il nostro servizio di logistica dedicata

Il giorno del ricovero dovrai portare il Kit in ospedale e consegnarlo al personale sanitario preposto al parto, preventivamente avvisato. Dopo la raccolta del sangue dovrai attivare la procedura ordinaria per il ritiro e la spedizione dell’unità di sangue contattando immediatamente Bioscience Institute.

La sacca viaggerà a temperatura ambiente in doppio contenitore isotermico e non necessita di automezzi refrigerati. La spedizione del sangue cordonale verso la Repubblica di San Marino (geograficamente integrata nel territorio italiano) sarà costantemente monitorata secondo una logistica dedicata e appositamente studiata, non necessitando di controlli doganali e consentendo una gestione flessibile di eventuali problematiche legate a festività, scioperi o situazioni climatiche avverse.

Il trasporto avverrà su strada. Se necessario, sarà attivato un corriere dedicato che, senza costi aggiuntivi a tuo carico, garantirà la consegna del materiale biologico a Bioscience Institute entro le tempistiche stabilite dal Ministero della Salute (“Linee guida per l’accreditamento delle banche di sangue da cordone ombelicale”) a prescindere da qualunque evento avverso.

La crioconservazione

All’arrivo del kit lo staff di Bioscience Institute eseguirà le procedure necessarie alla separazione delle cellule staminali contenute nel sangue del cordone ombelicale raccolto per poi procedere al congelamento e alla crioconservazione. Su richiesta, il campione di cellule può essere diviso e crioconservato in due unità (sacche) separate.

La crioconservazione ha una durata minima di 20 anni, che sarà rinnovata tacitamente se i risultati della ricerca ne dimostreranno l’utilità.

Visita Bioscience Cell Factory

La guida step by step alla conservazione delle cellule del cordone ombelicale

STEP1. Contatta Bioscience Institute

Richiedi l’invio del KIT di raccolta chiamando il Numero Verde 800 690 914 o compilando il modulo di richiesta online disponibile alla pagina Ordina Kit.

STEP2. Contatta l’ospedale presso cui avverrà il parto

Almeno 30 giorni prima del parto, contatta la Direzione Sanitaria dell’Ospedale per accertarti dei passaggi necessari all’ottenimento della Autorizzazione all’Esportazione.

STEP3. Esegui gli esami

Non più di 30 giorni prima del parto esegui gli esami richiesti dalla normativa e dalla Direzione Sanitaria dell’ospedale (la Direzione Sanitaria dovrà visionare solo i primi 4 esami, contrassegnati da asterisco *):

a. Anti HIV 1 e 2*
b. Anti HCV (epatite C)*
c. HBsAg (epatite B)*
d. Anti-HBc (IgG) * e Anti-HBc (IgM) *
e. TPHA (sifilide)
f. Anti- HTLV 1e 2 (virus Linfotropo dei linfociti T)

STEP4. Ritira l’Autorizzazione all’esportazione

Torna presso la Direzione Sanitaria dell’Ospedale per il rilascio dell’Autorizzazione portando con te gli esiti dei 4 esami contrassegnati con l’asterisco* (Step 3) e la Certificazione di conformità del kit (busta “documenti per l’ospedale” contenuta all’interno del Kit ).

STEP5. Ritiro e trasporto del campione

Una volta eseguita la raccolta avvisa Bioscience Institute che si occuperà del ritiro del campione direttamente presso l’ospedale e del suo trasporto ai laboratori.

STEP6. Congelamento

Giunto nei laboratori Bioscience Institute, il campione di sangue cordonale viene sottoposto agli esami e, se idoneo, avviato alla procedura di congelamento.

Sei in dolce attesa?

Stai pensando di conservare le cellule staminali di tuo figlio?

Il sangue cordonale è il sangue che rimane nel cordone ombelicale dopo la nascita del bambino e rappresenta una preziosa fonte di cellule staminali.

Fino a poco tempo fa veniva trattato come rifiuto ed eliminato con scarti ospedalieri insieme alla placenta e al cordone ombelicale. Attualmente viene utilizzato nel trattamento di circa 80 gravi malattie.

Richiedi una consulenza gratuita