Quando conservare
le cellule staminali da sangue cordonale

La possibilità di utilizzare le cellule staminali per trattare un’ampia varietà di patologie rappresenta oggi uno degli strumenti più importanti messi a disposizione dell’essere umano da parte della ricerca medico-scientifica.

Rivolgendosi a una biobanca privata come Bioscience Institute è possibile conservare le cellule staminali presenti nel sangue cordonale sia a scopo preventivo per il neonato, che in futuro potrebbe utilizzarle se fosse colpito da una delle patologie trattabili con queste cellule, sia per uso allogenico, cioè perché siano utilizzate da un familiare compatibile.

Elenco delle patologie trattabili con le staminali

L’elenco delle patologie trattabili con le staminali è in continuo aggiornamento. In molti casi queste cellule vengono utilizzate in approcci ormai considerati standard; a questi si aggiungono numerosi casi in cui le terapie a base di staminali rappresentano promettenti trattamenti sperimentali.

Le patologie attualmente trattate con le cellule staminali emopoietiche includono, fra le altre:

. leucemie
. sindromi mielodisplastiche
. linfomi
. anemie
. disturbi ereditari del sistema immunitario
. malattie metaboliche ereditarie
. tumori solidi

Altre patologie per cui sono stati sperimentati trattamenti basati sull'uso delle staminali da cordone ombelicale

Le patologie per cui sono stati sperimentati trattamenti basati sull’uso delle staminali da cordone ombelicale includono, fra le altre:

. Alzheimer
. Parkinson
. ictus
. autismo
. paralisi cerebrale
. malattie autoimmuni
. disturbi cardiovascolari
. diabete e disturbi associati
. malattie genetiche e metaboliche
. artrosi
. spondilite anchilosante
. danni alle cartilagini
. disfunzione erettile
. insufficienza ovarica

Per un elenco completo clicca qui

Quando e come attivarsi per la conservazione autologa del cordone ombelicale

Il sangue del cordone ombelicale può essere raccolto al momento del parto, sia fisiologico sia cesareo. Le famiglie che desiderano farlo devono richiedere (ca. 30gg prima del parto) l’Autorizzazione all’esportazione alla direzione sanitaria dell’ospedale dove nascerà il bambino/la bambina.

Bioscience Institute si occupa degli aspetti amministrativi, logistici e sanitari, assistendo i propri clienti nelle procedure necessarie ad ottenere l’Autorizzazione all’esportazione e nel ritiro del campione di sangue presso la struttura dove avviene il parto.

Per maggiori informazioni sulle procedure da seguire è possibile consultare la pagina dedicata.

Sei in dolce attesa?

Stai pensando di conservare le cellule staminali di tuo figlio?

Il sangue cordonale è il sangue che rimane nel cordone ombelicale dopo la nascita del bambino e rappresenta una preziosa fonte di cellule staminali.

Fino a poco tempo fa veniva trattato come rifiuto ed eliminato con scarti ospedalieri insieme alla placenta e al cordone ombelicale. Attualmente viene utilizzato nel trattamento di circa 80 gravi malattie.

Richiedi una consulenza gratuita