Microbioma, umore e comportamento

La mente, si sa, può influenzare il funzionamento dell’apparato digerente. Dalla sensazione di “farfalle nello stomaco” alle manifestazioni intestinali degli stati di stress, le emozioni possono scatenare i sintomi gastrointestinali più diversi. Ma questa associazione è a doppio senso, e anche quello che succede nell’intestino può influenzare umore e comportamento.

Lo stato di salute della popolazione di microbi che vive nell’intestino (il microbiota) si riflette a livello cerebrale con stati di umore, variazioni del comportamento e reattività allo stress.

Studiare la flora batterica intestinale con un’analisi del microbioma può smascherare e aiutare a correggere eventuali alterazioni per promuovere non solo il benessere fisico ma anche quello psicologico.

L'asse intestino-cervello

La complessa rete di relazioni che mette in comunicazione l’intestino e il cervello prende il nome di “asse intestino-cervello”. A entrare in gioco sono le numerose terminazioni nervose di cui è ricco l’intestino, che per questa sua caratteristica viene spesso chiamato anche “secondo cervello”.

Le fibre nervose associate all’intestino costituiscono una delle componenti di questa rete, il sistema nervoso enterico. Le altre sono:

  • il sistema nervoso centrale (cervello e midollo spinale)
  • il sistema nervoso autonomo
  • l’asse ipotalamo-ipofisi-surrene (il circuito che coordina i sistemi di risposta allo stress)

Il cervello influenza l’attività intestinale sia attraverso meccanismi dipendenti dalle cellule nervose, sia attraverso meccanismi di tipo ormonale. Da un lato il microbiota è un altro bersaglio di questi meccanismi, dall’altro agisce sulle stesse cellule intestinali influenzate dall’attività cerebrale. In questo modo contribuisce all’interazione bidirezionale tra intestino e cervello.

Microbiota e cervello

I meccanismi con cui il microbiota invia segnali al cervello coinvolgono neurotrasmettitori, ormoni e sistema immunitario:

  • a livello dell’intestino interagisce con le cellule intestinali e con il sistema nervoso enterico;
  • interagisce direttamente con il sistema nervoso centrale attraverso vie nervose, ormonali e metaboliche;
  • genera segnali immunitari diretti verso il cervello.

Alterazioni della flora batterica intestinale (disbiosi) modificano le risposte infiammatorie promuovendo uno stato di infiammazione cronica. Quest’ultimo può a sua volta essere associato ad alterazioni dell’umore e del comportamento, all’aumento della reattività allo stress e a una maggiore incidenza di disturbi ad esso associati.

L'analisi del microbioma

Con l’analisi del microbioma (il genoma del microbiota) è possibile rilevare disbiosi che potrebbero influenzare non solo lo stato di salute fisica ma anche la salute psicologica.

MICROBALANCE di Bioscience Institute permette di effettuare il prelievo necessario in modo semplice, comodamente a casa propria, utilizzando il kit che viene spedito al proprio domicilio.

Richiedi MICROBALANCE

Grazie a MICROBALANCE puoi conoscere il profilo del tuo microbiota intestinale e pianificare interventi correttivi basati sull’alimentazione (ed eventualmente sull’assunzione di integratori alimentari) per ottimizzarlo e migliorare, così, il tuo benessere fisico e psicologico.

Per ottenere maggiori informazioni e richiedere il kit per il prelievo contattaci chiamando chiamando il Numero Verde 800 690914, oppure compila il seguente modulo di richiesta per essere contattata/o senza impegno da un nostro biologo di fiducia.

(*) campi obbligatori







    Come ci hai conosciuto? InternetMedico/NutrizionistaStampaParenti/AmiciAltro

    Informativa sulla Privacy (*)