Microbioma e tumori

Inquinamento, alimentazione e cattive abitudini non sono gli unici fattori esterni in grado di influenzare lo sviluppo dei tumori. Anche la popolazione di microbi che vive nell’organismo umano (il cosiddetto microbiota) gioca un ruolo nella comparsa del cancro.

Grazie all’analisi del microbioma (MICROBALANCE) è possibile identificare variazioni del microbiota associate ai tumori e correggerle per ridurre i fattori di rischio.

Microbiota, infiammazione e sistema immunitario

Il legame tra il microbiota e lo sviluppo dei tumori è complesso. Può coinvolgere meccanismi ormonali e vie nervose, oppure può dipendere dall’ingresso nell’organismo di batteri, molecole di origine batterica o tossine.

Anche il legame tra microbiota, infiammazione e sistema immunitario fa la sua parte. In particolare, fra i fattori che possono entrare in gioco nello sviluppo dei tumori sono inclusi:

  • l’immunità innata e l’immunità acquisita
  • la regolazione dell’infiammazione e dello stress ossidativo

Il ruolo dei batteri

A volte lo sviluppo del tumore dipende da singole specie batteriche. Alcune possono produrre tossine che influenzano i livelli di infiammazione, altre possono influenzare la stabilità del genoma, altre ancora possono regolare l’espressione dei geni. Per esempio, Helicobacter pylori (il batterio dell’ulcera gastrica) è direttamente coinvolto nello sviluppo del tumore all’esofago e di quello allo stomaco.

Anche l’alimentazione può giocare la sua parte. Alcuni batteri, per esempio, possono metabolizzare derivati della carne rossa producendo molecole che possono danneggiare il DNA.

Altre volte non sono batteri specifici a promuovere lo sviluppo del tumore, ma entrano in gioco variazioni della composizione o della densità del microbiota.

Batteri contro il cancro

Non mancano nemmeno batteri in grado di esercitare effetti protettivi contro il cancro. Non solo, il microbiota può dare un importante contributo anche nel determinare l’efficacia delle terapie antitumorali e i loro effetti collaterali. Ruminococcaceae, Faecalibacterium e Bacteroides, per esempio, influenzano la risposta all’immunoterapia.

Anche alcuni prebiotici (sostanze che aumentano la crescita o l’attività del microbiota intestinale) possono contribuire alla prevenzione del cancro agendo come antiossidanti e riducendo l’infiammazione.

Richiedi MICROBALANCE

Grazie al test MICROBALANCE puoi conoscere il profilo del tuo microbiota e pianificare interventi correttivi basati sull’alimentazione (ed eventualmente sull’assunzione di integratori alimentari) per ottimizzarlo.

Per ottenere maggiori informazioni e richiedere il kit per il prelievo contattaci chiamando il Numero Verde 800 690914, oppure compila il seguente modulo di richiesta per essere contattata/o senza impegno da un nostro biologo di fiducia.

(*) campi obbligatori







    Come ci hai conosciuto? InternetMedico/NutrizionistaStampaParenti/AmiciAltro

    Informativa sulla Privacy (*)